DA DOVE VIENI?

Simposio in Tanzania 2014,
Cattedra di Teologia del Popolo di Dio all'Università Lateranense
in collaborazione con Jordan University College Morogoro.

Da dove vieni? Sulla trilogia di Gesù di papa Benedetto XVI.  

 

 

 

 

 

Il simposio in Africa sui libri di Joseph Ratzinger su Gesù ha avuto una forte risposta

Con quasi 500 partecipanti permanenti, il simposio "Da dove vieni? - Persona e messaggio nei libri di Gesù di Joseph Ratzinger / Papa Benedetto XVI". una risposta sorprendente e piacevole. Dal 10 al 12 marzo queste giornate di studio si sono svolte in Tanzania nel campus della Salvatorian University Jordan University College for Philosophy and Theology a Morogoro, circa 200 km a ovest di Dar es Salaam.

Tra i relatori c'erano due studenti di Joseph Ratzinger, il Prof. P. Stephan Horn SDS e il Prof. P. Vincent Twomey SVD. Ulteriori relatori sono stati P. Dr. Amadasu Idahosa dalla Nigeria, il Prof. Michael Maier della Pontificia Università Gregoriana/Roma e il Prof. Achim Buckenmaier della Pontificia Università Lateranense/Roma. L'evento è stato organizzato dalla Cattedra di Teologia del Popolo di Dio dell'Università Lateranense in collaborazione con il Jordan University College Morogoro. La Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger e la Fondazione Joseph Ratzinger Papa Benedetto XVI del gruppo studentesco hanno generosamente sponsorizzato il simposio.

Le conferenze delle giornate, tenute in inglese e in parte in kiswahili, hanno cercato di rendere accessibili i libri di Gesù di Joseph Ratzinger a persone che provengono da un'altra area culturale. Si basavano sulla convinzione di fondo che l'autore Joseph Ratzinger, attraverso le differenze culturali, fondate soprattutto sulle testimonianze e sulla teologia dell'Antico e del Nuovo Testamento, facesse giungere il messaggio di Gesù così chiaramente che uno studio comune e, soprattutto, un comune Avvicinarsi alla persona di Gesù è possibile.

I relatori si sono quindi concentrati su temi chiave della trilogia come il Discorso della Montagna, l'Eucaristia, la preghiera del sommo sacerdote o questioni ermeneutiche come l'unità della Scrittura, Gesù come Torà in persona o il linguaggio dei libri. Una conferenza è stata dedicata all'idea della chiesa come "famiglia di Dio" - un argomento del Sinodo africano del 1994. Le presentazioni sono state seguite da ampie discussioni con i gruppi più piccoli, insieme ai relatori. Un giro di discussione in cui entrambi gli studenti ratzingeriani P. Horn e P. Twomey hanno raccontato le loro esperienze personali con il professor Joseph Ratzinger, ha arricchito il discorso scientifico. La continua presenza di cinque vescovi cattolici della Tanzania e di un vescovo anglicano, risultati studenti, nonché l'attiva collaborazione, sia contenutistica che organizzativa, con alcuni professori dell'università di Morogoro sono stati gratificanti.

Tra i partecipanti provenienti da tutta la Tanzania c'erano studenti della Jordan University, catechisti e laici interessati, oltre a molti moltiplicatori, professori di teologia, sacerdoti e religiosi che sono attivi nella formazione della prole teologica e della prossima generazione di religiosi. L'ampio campus del Jordan University College ha consentito discussioni e contatti tra teologi guidati da preoccupazioni simili a margine delle lezioni.

La Chiesa vive in Tanzania in un Paese che negli ultimi vent'anni ha raddoppiato la sua popolazione. Questo giovane volto plasma anche il cristianesimo locale. Con una nuova generazione, molte domande del mondo globalizzato sono già arrivate in Africa. I moderni mezzi di comunicazione hanno reso possibile una proficua collaborazione tra le varie istituzioni, ma, come ovunque, hanno portato con sé anche nuove domande. Questioni teologiche come l'esegesi e l'interpretazione delle scritture, o il problema dell'inculturazione e della comprensione della libertà, erano presenti senza dominare o ostacolare l'accesso al messaggio della trilogia di Joseph Ratzinger. I libri e la loro rappresentazione della figura di Gesù furono accolti con stupefacente curiosità; si è scoperto che sono un'ottima base per trovare risposte a molte domande attuali.

Il saluto che ha ricevuto il Papa emerito Benedetto XVI è stato accolto con grande gratitudine. aveva scritto ai partecipanti al simposio. In esso ha ancora una volta chiarito le preoccupazioni dei suoi libri di Gesù e ha promesso al simposio la sua preghiera e il suo accompagnamento.

Il simposio - come l'evento simile in Benin nel settembre 2013 - è stato visto principalmente come un incoraggiante inizio sulla strada per una teologia che colma il divario tra le origini della fede biblica e la sua forma attuale in Africa.

 

Prof. Dott. Achim Buckenmaier

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto: Joseph Ratzinger / Fondazione Papa Benedetto XVI

 

Tansania_2014_05.jpg