COME FACCIO A COMPRENDERE CORRETTAMENTE LA BIBBIA?

Conferenza del nuovo gruppo studentesco a Heiligenkreuz 2019


Come capisco correttamente la Bibbia?

 

Esegesi e teologia nel contesto dei libri di Gesù di Benedetto XVI .
 

Dal 1 al 2 giugno 2019, i membri del nuovo gruppo di studenti si sono incontrati presso l'Università di Scienze Applicate di Heiligenkreuz per l'incontro annuale nazionale. Lo studioso viennese dell'Antico Testamento Ludger Schwienhorst-Schönberger ha parlato come oratore ospite
  ha parlato del rapporto tra ricerca biblica storico-critica e interpretazione teologica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

rapporto

Prof. Dott. Ludger Schwienhorst-Schönberger, un esperto provato, ha richiamato l'attenzione su un problema fondamentale di cui soffrono ugualmente l'esegesi e la teologia: si tratta della questione di quali prerequisiti devono essere dati per comprendere le Sacre Scritture.

In linea di principio, si tratta di una decisione direzionale su cui gli spiriti - e gli esegeti - divergono. Il senso della Scrittura si apre solo attraverso una performance accademica basata sul metodo storico-critico, o è necessaria anche un'esperienza spirituale? Se si tratta di metodo, allora la teologia corre il rischio di essere derubata della sua anima.

Il vuoto spirituale viene poi riempito con altre cose, non di rado questo si basa su yoga, Zen, ecc. Gli studi hanno dimostrato che Joseph Ratzinger / Benedikt XVI. era a conoscenza di questo problema e faceva riferimento all'esegesi canonica per riunire scienza e spiritualità.

L'esegesi necessita necessariamente di una dimensione spirituale. Già Joseph Ratzinger lo esprimeva nella sua tesi di abilitazione quando scriveva: "La Scrittura nasce da un contatto mistico tra gli agiografi e Dio, può quindi essere correttamente compresa di nuovo solo sulla base di un'esegesi che in definitiva può essere chiamata 'mistica'. ." Questo Approccio che non solo corrisponde ai padri e alla tradizione della Chiesa, ma soprattutto è stato suggerito dal Concilio Vaticano II (Dei Verbum) a tutta la Chiesa, si trova nei libri di Gesù di Papa Benedetto XVI. realizzato. Indicano un cammino che conduce al Cristo vivo e tangibile, al quale sono affidate la teologia, l'esegesi e la nuova cerchia di studenti di Joseph Ratzinger.

Prof. Dott. Dott. Ralph Weimann