LA DOMANDA DI DIO NELL'ORIZZONTE DELLA SECOLARIZZAZIONE

Incontro dei gruppi studenteschi a Castelgandolfo 2013

Domanda su Dio nell'orizzonte della secolarizzazione

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rapporti
 

Gruppo di studenti

L'incontro del 2013 segna una svolta profonda per il gruppo di studenti di papa Benedetto. Dopo molti anni questa volta non aveva il suo maestro in mezzo a sé durante le discussioni teologiche. Il Papa emerito probabilmente voleva inviare un segnale che prendeva sul serio la sua decisione di condurre una vita contemplativa dopo le dimissioni dall'ufficio. Tuttavia può essere stato difficile per lui non poter stare con noi a Castelgandolfo, tanto più che il problema di cui abbiamo discusso è per lui molto importante: la questione di Dio nell'orizzonte della secolarizzazione. Ma questo vale anche perché siamo riusciti a convincere per le lezioni e le discussioni un filosofo della cultura estremamente competente e rispettato, ovvero il Prof. em. Dott. Rémi Brague (Parigi, Monaco).

 

Ma anche se papa Benedetto non poteva essere a Castelgandolfo, per noi non era del tutto assente. Anzi, ha celebrato con noi l'Eucaristia domenica 1° settembre in Vaticano e ha pronunciato la predica. Poi ha accolto personalmente gli oltre 50 partecipanti e ha regalato a tutti il piacere di una piccola chiacchierata. La sua freschezza spirituale e il suo interesse per le nostre gioie e dolori così come per le grandi questioni del tempo sono ininterrotti.

 

Il prof. Brague si è occupato principalmente di secolarizzazione. Da un lato, ha precisato i molti termini del fenomeno e quindi ha affinato l'occhio per le molte sfaccettature di questa tendenza. D'altra parte, ne sentì le conseguenze, così che alla fine apparvero le sfide di questa apparizione per la chiesa.

 

L'incontro del gruppo studentesco e del nuovo gruppo studentesco rappresenta una svolta profonda, ma anche perché entrambi i gruppi hanno potuto celebrare insieme per la prima volta la “giornata teologica”. Guardiamo al futuro con fiducia. I prossimi incontri dovrebbero svolgersi nuovamente a Castelgandolfo e in Vaticano.

P. Dott. Stefano Corno

Foto: Consiglio di fondazione, conferenza  - Relatore Prof. Dott. Remi Brague, foto di gruppo SK + NSK, SK, messa, incontro con Papa em. Benedetto XVI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nuovo gruppo studentesco 2013 a Castel Gandolfo

L'incontro del gruppo studentesco di quest'anno dal 30 agosto al 3 settembre 2013 a Castelgandolfo ha senza dubbio segnato una svolta profonda: da un lato, è stato il primo incontro del "vecchio" e del "nuovo" gruppo di studenti dopo le dimissioni di Papa Benedetto XVI ufficio. il 28 febbraio 2013; e d'altra parte è stato il primo incontro del gruppo studentesco senza Joseph Ratzinger/Papa Benedetto XVI. La sua volontà di non partecipare alle deliberazioni che dal 2005 si svolgono a Castel Gandolfo, per la prima volta in 34 anni, corrispondeva pienamente alla sua intenzione, manifestata al momento delle sue dimissioni dall'incarico, di poter indugiare in preghiera per la Chiesa e il mondo e rimanere nascosti al mondo.

Il tema che papa Benedetto XVI. con i suoi precedenti studenti, dottorandi e post-dottorati per il convegno di quest'anno dello scorso anno, la “questione di Dio era nell'orizzonte della secolarizzazione”. Il filosofo e storico francese Professor Rémi Brague, dal 1991 Professore di Filosofia Medievale alla Sorbona di Parigi e allo stesso tempo titolare della Cattedra Guardini di Filosofia delle Religioni in Europa alla LMU di Monaco dal 2002, ha potuto vincere come relatori di prim'ordine diventano. A lungo con Joseph Ratzinger/Papa Benedetto XVI. solo nel 2012 l'amico Brague ha ricevuto il "Premio Ratzinger" per la teologia.

Oltre alla grande attesa per la trattazione del tema di quest'anno da parte del professor Brague, il Nuovo Gruppo Studentesco è stato anche molto lieto che al convegno, che il Papa Benedetto XVI Era ancora nel settembre dello scorso anno che aveva messo al suo fianco il giovane teologo come mentore. Molto apprezzata anche la promessa partecipazione dell'arcivescovo viennese Christoph Card. Schönborn.

Come di consueto, il venerdì sera è stato utilizzato per un primo scambio e per questioni organizzative. La prossima riunione annuale prevista per il 2014 e le eventuali pubblicazioni e attività sono già state prese in considerazione e discusse. Sabato è stato tutto uno scambio scientifico. E qui c'è stata una prima assoluta: per la prima volta, lo Schülerkreis e il Neuer Schülerkreis si sono incontrati e hanno potuto seguire il discorso di Rémi Brague sul tema della "secolarizzazione". Nella prima delle due presentazioni, il professor Brague ha formulato "10 passi verso la secolarizzazione" con grande chiarezza e anche un evidente desiderio di arguta provocazione, usando termini ed espressioni come "disincanto del mondo", "separazione del mondano e del religioso" , "tempi moderni", "emancipazione", "illuminismo", "modernizzazione", "secolarizzazione", "laicità", "laicità" e "secolarizzazione" sono stati astutamente distinti l'uno dall'altro. Nella seconda lezione ha formulato la tesi provocatoria che il pensiero laico deve portare alla cultura e all'autodistruzione. Come potete immaginare, questo è stato oggetto di un vivace dibattito.

Domenica è successa un'altra novità nella storia degli incontri dei gruppi studenteschi: entrambi i gruppi studenteschi hanno lasciato Castel Gandolfo e sono andati insieme a Roma, più precisamente in Vaticano. Perché Benedetto XVI. invitato alla celebrazione comune della Santa Messa domenicale. Il cardinale Schönborn, il cardinale Koch, il vescovo Adoukonou, il vescovo ausiliare di Amburgo Hans-Jochen Jaschke e il segretario privato di lunga data di Benedetto, l'arcivescovo Georg Gänswein, tra gli altri, hanno concelebrato l'Eucaristia nella cappella del Governatorato Vaticano. Dopo la Santa Messa, nella quale il Papa emerito ha tenuto una profonda predica sugli ammonimenti di Gesù all'umiltà e alla modestia nel Vangelo di Luca, Benedetto XVI ha accolto. ogni singolo partecipante del gruppo scolastico incontrandosi personalmente e in un'atmosfera rilassata. Dopo aver salutato Papa em. Benedetto e al ritorno da Roma, il nuovo gruppo di studenti si è seduto in un folto gruppo insieme al gruppo di studenti e al professor Brague a Castel Gandolfo per un confronto costruttivo e talvolta molto personale sulle proprie esperienze di secolarizzazione.

Come sempre, le buone conversazioni e le relazioni amichevoli tra i due gruppi di studenti sono state completate dai pasti insieme nel Centro Mariapoli durante tutto il fine settimana. La Neue Schülerkreis ha ricordi vivi e grati di questo incontro e non vede l'ora - a Dio piacendo - di rivedervi nel 2014.

 

Stefan Ahrens

 

 

 

Foto: Michael Hofmann

 

CG_2013_Vortrag Dr. Remi Brague_03.JPG